Experience Lab - 24/04/2013 - Sergio

Arriva l’elenco PEC: “Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti” (INI-PEC)

Nuova puntata del romanzo Posta Elettronica Certificata.
L’ultima volta ci eravamo soffermati sulla proroga PEC e ora siamo al pubblico elenco denominato “Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti, per gli amici INI-PEC.

Partorito dal decreto legge  221/2012 e ufficializzato dalla Gazzetta Ufficiale dello scorso 9 aprile l’INI-PEC è realizzato e gestito in modalità completamente informatizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico che, mediante InfoCamere ed apposita infrastruttura tecnologica, provvederà a rendere disponibili gli indirizzi PEC di imprese e professionisti.

Sezione Imprese” sarà la sezione dove rintracciare informazioni specifiche relative all’impresa, quali:

  • provincia di registrazione, codice fiscale, ragione sociale/denominazione, indirizzo PEC
    (dati provenienti dal Registro delle Imprese, di imprese che risultano attive e indirizzo PEC depositato)

Sezione Professionisti” la sezione dove avere informazione sui professionisti:

  • provincia di iscrizione, indicazione dell’ordine o collegio professionale, codice fiscale, nominativo, indirizzo PEC
    (dati presi dagli Ordini e Collegi professionali).

I dati presenti saranno aggiornati ogni 30 giorni nei primi 6 mesi, poi saranno aggiornati giornalmente.

Chiunque, dall’impresa al semplice cittadino, potrà reperire qualsiasi indirizzo PEC e gli altri dati.
Questo nei limiti della privacy e degli utilizzi consentiti, soprattutto per dati dei professionisti visto che ad oggi la definizione di dato personale si ferma al soggetto persona fisica e non ha niente più a che vedere con la persona giuridica.

Vedremo se la costituzione dell’INI-PEC incoraggierà il ricorso alla PEC.
FONTE: Punto Informatico

 

Lascia un commento