Web Marketing - 07/07/2009 - Micol

4 motivi per cui le aziende devono puntare sulle Pagine fan e non sui gruppi.

Alcuni dei marchi più famosi stanno lanciando le proprie campagne di marketing su Facebook, ma si domandano quale sia la soluzione migliore tra le Pagine fan o i Gruppi.

Mentre prima si pensava che entrambi avrebbero funzionato, oggi la distinzione è molto più chiara. Per imprese grandi e piccole, le Pagine fan (ora conosciute anche come Profili Pubblici) sono la scelta da fare per quattro importanti ragioni.

Pagine fan di Facebook

Le Pagine fan consentono infatti ai responsabili di marketing di:

1. Pubblicare contenuti in tempo reale attraverso lo stream
2. Attirare nuovi fan attraverso i rich media
3. Analizzare, attraverso l’applicazione Insights, le interazioni dei fan.
4. Incrementare il posizionamento sui motori di ricerca (SEO).

1. Le Pagine fan consentono di pubblicare attraverso lo stream

Con i Gruppi, gli amministratori hanno differenti possibilità per comunicare con i propri membri: mandando messaggi alla loro casella inbox di Facebook, avviando discussioni nell’apposita sezione, scrivendo in bacheca e caricando foto, link, eventi e video. Tuttavia, nessuna di queste azioni arriva automaticamente ai News Feed.
Facendo un paragone con le Pagine fan: gli amministratori possono pubblicare aggiornamenti di stato, link, foto e video nella loro bacheca e avere così accesso diretto ai News Feed, senza menzionare l’opportunità di avere un feedback immediato quando ai fan piace un elemento pubblicato o lo commentano in bacheca. Le Pagine sono un must per le organizzazioni che intendono avere visibilità nello stream.

2. Le Pagine fan consentono di attirare fan attraverso i rich media.

Non solo le Pagine hanno maggiore possibilità di accesso alla home page di Facebook, ma consentono anche una migliore integrazione con i rich media. Gli amministratori delle Pagine possono allegare link, foto e video ai post pubblicati in bacheca e più recentemente, contenuti di applicazioni affiancati dall’opzione “condividi”. Con queste integrazioni, le Pagine possono essere utilizzate dalle organizzazioni in molti modi creativi, come suggerito dal blog degli sviluppatori di Facebook.

  • Promuovere la filantropia, sconti o lotterie. Un amministratore di pagina può sollecitare una donazione per beneficenza, pubblicare una promozione o annunciare una lotteria e il post risultante comparirà in primo piano nelle pagine personali dei suoi fan, guidando il traffico verso una scheda specifica della Pagina fan o su un sito esterno.
  • Misurare l’interesse dei fan. I sondaggi sottoforma di applicazioni rappresentano un buon metodo, per una band o per un marchio, di raccogliere informazioni dai propri fan. 
  • Incoraggiare l’interazione dei fan. Il gran numero di applicazioni disponibili danno ai fan la possibilità di creare opere d’arte direttamente su una Pagina fan per mostrare il proprio apprezzamento. 
  • Ospitare eventi live. Gruppi musicali, marchi e personaggi pubblici, tutti vogliono interagire con i propri fan e sostenitori in tempo reale. È possibile utilizzare lo strumento “condividi” per annunciare un evento live e fare confluire il traffico verso l’evento.

3. Le Pagine fan consentono di monitorare le interazioni dei fan tramite l’applicazione Insights.

Ai primi di maggio, Facebook ha annunciato un aggiornamento dell’applicazione Insights per gli amministratori di Pagine fan, che include:

  • Un nuovo grafico che mostra differenti tipologie di interazioni dei fan con la pagina, analizzate nel corso del tempo. Si può vedere che il grafico combina commenti, pubblicazioni in bacheca e le preferenze per mostrare il volume relativo delle interazioni.
  • Un nuovo conteggio di fan attivi, ripartiti secondo l’età, il sesso e la collocazione geografica.  
  • Un nuovo conteggio del totale delle interazioni durante la settimana, suddivise per tipo. 
  • La nuova possibilità di votare la qualità dei post della pagina, da 1 a 5 stelle. 
  • Grafici per interazioni, interazioni per post, qualità dei post, Stream CTR, post, visite alla pagina, uso dei media e recensioni.

Per tutte le organizzazioni, da quelle no profit alle grandi corporazioni, tenere traccia di come gli utenti interagiscano con i contenuti è fondamentale. Conoscere i numeri e le tendenze aiuta gli amministratori ad incrementare costantemente le loro Pagine fan; al contrario, non ci sono strumenti simili per i Gruppi, lasciando così che i loro amministratori cerchino di indovinare cosa pensano i loro membri.

4. Le Pagine fan permettono di incrementare il posizionamento sui motori di ricerca!

Incrementare la posizione della vostra organizzazione tra i risultati di Google è un’altra ragione per scegliere una Pagina fan anziché il Gruppo.
Quando Facebook ha aggiunto le Pagine fan all’elenco pubblico di default per la ricerca utenti, Pagine come Gap, U2 e Obama hanno visto un considerevole incremento nel loro posizionamento tra i risultati di Google in un solo weekend, con oltre 112,000 nuovi link che puntavano alla Pagina Gap su Facebook, 188,000 a quella degli U2 e 3.1 milioni a quella di Obama. Questo si verifica soprattutto per le grandi organizzazioni che hanno la possibilità di personalizzare l’url della propria Pagina fan di Facebook. Questo però fino al 28 giugno 2009, giorno in cui è stata concessa la possibilità anche alle Pagine con meno di 1,000 fan di personalizzare il proprio url, sempre che l’url desiderato sia disponibile.

Conclusioni: Il futuro dei Gruppi?

È evidente che le Pagine fan di Facebook si stanno evolvendo di pari passo con la piattaforma Facebook in direzioni che i Gruppi non stanno seguendo: Facebook ha integrato le Pagine fan con lo stream e i rich media, così come ha fornito benefici ai detentori delle Pagine fan sottoforma di maggiori strumenti analitici e posizionamento sui motori di ricerca. Ma detto questo, i Gruppi continuano ad avere il loro posto tra le piccole comunità di nicchia che intendono sfruttare il diagramma sociale in modo più intimo ed esclusivo. Se i Gruppi continueranno ad essere popolari tra gli utenti come lo sono stati finora, allora dovremo aspettarci che nel tempo si evolveranno in modalità che attireranno membri con una user experience sempre più integrata.

Fonte: www.insidefacebook.com

Lascia un commento