Sembra proprio che Pinterest stia diventando un buon alleato per le aziende.

Questa infografica, basata su uno studio degli utenti Pinterest e le loro abitudini di “pinning”, rivela infatti che il 20% di utenti di Pinterest ha poi acquistato gli articoli che aveva pinnato. Non viene fornito un riferimento in termini assoluti, ma è un dato interessante.
Tra l’altro lo studio riporta una spiccata propensione all’acquisto da parte degli utenti registratisi a Pinterest prima del 2012.
Forse perché utenti digitalmente “più maturi”.

pinterest-aiuta-vendite

Lo studio è stato condotto da Vision Critical in colaborazione  con Social and Interactive Media Centre di Emily Carr, su un campione di 500 utenti.

Giusto recentemente avevo ripreso quello che considero tutt’ora un ottimo caso di studio sull’uso di Pinterest ai fini del marketing, ma cominciano a farsi sempre più interessanti i benefici che possono provenire anche dalla semplice “buona gestione” di un account Pinterest, aprendo scenari interessanti per il futuro.
Soprattutto per certi settori.

pin-it-mobile-app-button

A proposito di settori, proprio per sottolineare il crescente interesse, è di pochi giorni fa la notizia che Pinterest ha rilasciato due novità tese a colmare le lacune sul fronte business e strizzando l’occhio alle aziende e ai brand che intendono investire in pubblicità su questo social network.

  • Pin per il business (Rich Pin)
    –  Pin-Prodotto (oggetti come i vestiti e mobili): con prezzi, disponibilità e dove acquistare i prodotti (aggiornato ogni giorno)
    – Pin-Ricetta: con tempi di cottura, ingredienti e quantità
    – Pin-Movie: con rating (valutazioni dei film), informazioni sul cast e altro.
    Pinterest ha già annunciato le prime partnership come: eBay, Etsy, Home Depot, Sephora, Shopify Negozi, Sony, Target, Walmart, Zulily, Flixter, Netflix, Rotten Tomatoes, Bon Appetit, Chobani, Martha Stewart Living, Real Simple, e altri.
    Altre aziende possono cogliere la palla al balzo visitando il sito dedicato agli sviluppatori.

 

  • pulsante “Pin It” per applicazioni mobili
    il nuovo “Pin Button” sarà inserito in una serie di applicazioni mobile: The North Face, Snapguide, TED, Zulily, Modcloth, Jetsetter, Fotopedia, Etsy, Brit+Co, Behance.

 

C’é da scommetterci. Hanno appena iniziato.

Altri articoli