La sensibilità del team di progetto coglie i bisogni dei diversi utenti e li coniuga con le necessità di profitto del cliente. Creare prodotti e servizi digitali che superano le aspettative significa modulare l’esperienza dell’utente, prima ancora che questi ne prenda parte; il primissimo touchpoint è tutto mentale: è una questione di empatia e comprensione dei bisogni. Il nostro compito è quello di guidare le persone attraverso esperienze nel preciso istante in cui sono vissute e far sì che queste siano memorabili. È per questo che ci entusiasmano i contesti e gli scenari che si delineano nel processo di user research. Diamo voce alle nostre personas, facendone i protagonisti di storie da scoprire, feedback dopo feedback.

Metodo

Seguiamo un processo che abbiamo ben chiaro in mente, ma che per ogni progetto prende vie inaspettate: le diverse fasi si intrecciano, divenendo punti di partenza che danno forma a nuove idee. Ci ispiriamo ai principi della Lean UX, basati su procedure agili e multidisciplinarità dei reparti; quest’ultima permette a sua volta di operare con  rapida efficacia. Per ottenere da subito preziosi feedback creiamo MVP (Minimum Viable Product), una versione iniziale del prodotto digitale con le caratteristiche minime necessarie per andare online e testare; questo avviene in concomitanza con il marketing, che in quest’ottica non opera solamente secondo logiche numeriche e statistiche, ma riconosce la UX come la chiave per facilitare le conversioni.

Facciamo chiarezza sulla percezione strategica del prodotto che il cliente vuole offrire: che ripercussioni potrà avere per l’azienda? E per il mercato? È necessario risolvere i problemi del presente definendo strategie a lungo termine. Costruire prodotti e servizi digitali richiede un’accurata brand strategy, per questo aiutiamo il cliente a raccontarsi attraverso la brand experience. Il prodotto deve rappresentare il brand che decide di proporlo sul mercato.

Facciamo user research per studiare le modalità di interazione dell’utente con l’azienda; raccogliamo indizi comportamentali per realizzare il tracciato esperienziale più adatto alle personas che andiamo a delineare lungo il nostro percorso.

Utilizziamo strumenti d’indagine quali sondaggi, A/B test, journey map e interviste con gli stakeholder, con un occhio di riguardo per le discipline che sono alla base di questo tipo di approccio: psicologia cognitiva e antropologia; in quest’ottica anche l’osservazione e l’ascolto assumono un ruolo fondamentale per la ricerca e, se condotte dal punto di vista etnografico, permettono di comprendere come le persone vivono e fanno esperienza del mondo.
A partire da una user research ben strutturata, definiamo gli estremi del prodotto: obiettivi di progetto e piano emozionale convergono, con l’intento di colmare necessità reali. Stabiliamo dei modelli mentali che associamo alle personas per produrre inferenze (qualitative e quantitative); partiamo da questi assunti per creare rappresentazioni chiare di oggetti, persone e azioni.

Affianchiamo alla revisione della user research (analisi bottom-up e quindi basata su dati prettamente qualitativi) l’indagine top-down dei Report Analytics: estraiamo informazioni a partire da dati quantitativi. Sulla base dei dati raccolti definiamo l’architettura delle informazioni e i contenuti del prodotto digitale. Fare UX Design significa prendere innumerevoli decisioni basate sul comportamento umano; ogni decisione presa passa sempre attraverso due step, l’articolazione dell’idea e la comunicazione dell’idea. È per questo che teniamo a portata di mano carta e penna su cui abbozzare flowchart e wireframe: gli sketch fatti a mano sono la rappresentazione delle decisioni prese (e del percorso che ci ha portato a farlo). Quando produciamo prototipi interattivi mettiamo invece il focus sulla dimostrazione di quelle decisioni. Portiamo avanti questo lavoro in parallelo con il visual: dati visivi che definiscono il Design System del prodotto digitale.

Si tratta di un processo chiaramente iterativo, che permette di rifinire il prodotto e renderlo accurato.

Vantaggi

Offri solo esperienze impeccabili ai tuoi clienti: un cliente frustrato o insoddisfatto è un obiettivo facile per i competitor.
Attraverso la User Experience potrai muovere passi sicuri all’interno del mercato. Il punto di vista e le considerazioni dei nostri designer sono indispensabili per trasformare le attitudini delle persone in istruzioni e consigli di usabilità.

Raggiungi i tuoi obiettivi aziendali con il contributo dell’utente: non attenerti solo alle sue aspettative, vai oltre e stupiscilo. Noi siamo il punto d’incontro tra i sentimenti dell’utente e i tuoi: innoviamo le modalità per innescarli.

Fai squadra con noi: l’essenziale per i nostri gruppi di progetto è lavorare per un obiettivo comune, con propensione all’ascolto. Per questo il tuo contributo è fondamentale; aggiungere punti di vista e competenze al team è alla base della UX. Lavoriamo fianco a fianco per anticipare limiti tecnici e prevenire i problemi: dialogo e confronto continui ci conducono rapidamente agli obiettivi prestabiliti.

Come possiamo aiutarti?

Non sei convinto?

Guarda i nostri progetti, li abbiamo studiati, semplificati e resi concreti